CONOSCIAMO LA MALVA

Postato in Piante Officinali.

malvaConosciamo meglio la malva

Pianta erbacea perenne con fusti prostati, striati, ispidi; le foglie sono lungamente picciolate con lamina a contorno da circolare a pentagonale e base cuoriforme e lobi arrotondati. I fiori sono appaiati all’ascella delle foglie superiori, hanno petali rosei con delle striature violacee. Caratteristica delle Malvacee è la presenza di un calicetto fiorale di sostegno formato da tre brattee libere. Il frutto è un mericarpo. E’ una pianta abbastanza comune in tutta la Sardegna.
La droga è costituita da foglie e fiori , raccolti da giugno a luglio, e in minor misura , dalle radici.

 

I pricipi attivi sono le mucillagini che conferiscono alla malva proprietà emollienti, antinifiammatorie, nonché bechice e cosmetiche; sono presenti solfati flavonoici e, nei fiori, anche antociani, acido caffeico, ferulico e acido vanilico. Per la grande abbondanza di mucillagini la malva è utilizzata in tisane e preparazioni deputate all’aumento della massa fecale e conseguentemente agevolazione del transito intestinale.

Benefici:

I fiori della Malva contengono anticianosidi in buona concentrazione in buona concentrazione che esplicano un’azione benefica nelle affezioni venose accompagnate da fragilità capillare.

In Sardegna la malva vegeta abbondante in radure erbose, ai margini delle vie e degli orti, portandosi sovente nelle aree urbane .
Entra per commentare

Articoli correlati